RIVISTA ONLINE

Translate

sabato 1 aprile 2017

IMITAZIONE - EDGAR ALLAN POE


TRADUZIONE a cura di Fabrizio Raccis



IMITAZIONE

Una marea oscura insondabile
interminabile orgoglio ̶
Il mistero, e un sogno,
Svelano la mia vita in anticipo;
un sogno, dico, estroso pensiero
quel pensiero selvatico è la veglia
popolata da strani esseri mai vissuti,
che il mio spirito non ha mai toccato.
Oh, se li lasciassi tutti passare
Con il mio occhio sognatore!
Nessuno al mondo possa ereditare
queste mie visioni;
Quei pensieri mi dominano,
come un incantesimo sull'anima:
Per questo, luminosa speranza, finalmente
ora che il tempo della luce sta passando,
e il mio riposo mondana, ha sorpassato
dal suo circolare sospirato:
Non importa se perisca
con un pensiero tale, che pure ha fatto amare.



IMITATION


A dark unfathom’d tide
Of interminable pride —
A mystery, and a dream,
Should my early life seem;
I say that dream was fraught
With a wild, and waking thought
Of beings that have been,
Which my spirit hath not seen,
Had I let them pass me by,
With a dreaming eye!
Let none of earth inherit
That vision on of my spirit;
Those thoughts I would controul,
As a spell upon his soul:
For that bright hope at last
And that light time have past,
And my worldly rest hath gone
With a sight as it pass’d on,
I care not tho’ it perish
With a thought I then did cherish